Archivi categoria: Dolci d’autunno

Sfoglia ai fichi, questo è amore!

Sfoglia ai fichi9 agosto 2014. Data da ricordare per la Rivoluzione…ehm no, la  Rivalutazione del fico! Non mi sono mai piaciuti, troppo dolci, morbidi, un gusto stucchevole! Mi chiedevo come potessero piacere. Invece…

FASE 1. Accendo la TV, La7d, ennesima replica…stavolta c’è “In cucina con Vissani”. Ricetta: Sfoglia ai fichi. Lo guardo più per vedere come lavora bene il suo bistrattato assistente, seguo la preparazione fino alla fine…però. Non sembra neanche male. Va bè.

FASE 2. Sono a casa-fattoria delle meraviglie  di Graziano che mi chiede: Vuoi dei fichi Martina da portare a casa…? Mhm, eh no, questo è un segno! Cosa potevo farne? La suddetta sfoglia!

La ricetta l’ho cercata invano su internet, così l’ho ricreata…ma non è nulla di difficile. Per me la cosa più complicata è stata fare la confettura di fichi, procedimento un pò lungo e CALDOOOOO, ma non difficile.

Confettura ai fichi e vaniglia.

1 kg di fichi, lavati, sbucciati e tagliati a metà

mezzo bicchiere di acqua

circa 500 gr zucchero

mezza bacca di vaniglia

il succo di un limone

Vanno portati a ebollizione i fichi e l’acqua, finchè non si spappolano bene (tenere sempre mescolato) dopodichè la poltiglia va passata col colino o il passaverdure. La passata ottenuta va pesata, rimessa in pentola e ci va aggiunto zucchero per metà del peso della passata. Far cuocere ancora unendo il succo di limone e i semi della vaniglia. Ci vorranno altri 20 minuti/ mezz’ora, ma fidatevi solo della prova “goccia”: una goccia di marmellata fatta colare su un piattino non deve scorrere fluida come il miele ma essere soda. Fatela raffreddare.

Con un kg di fichi otterreta confettura per circa 4 torte.

Sfoglia ai fichi 2

Assemblaggio della torta

Io ho usato la pasta sfoglia, ma ho intenzione di provare la variante anche con la pasta frolla.

La sfoglia, bella fredda, va adagiata nello stampo rivestito di carta forno, ben bucherellata. Sopra qualche cucchiaio di confettura (senza esagerare, stiamo sempre parlando del frutto più zuccherino dell’universo…and beyond 🙂 ) e un paio di manciate di mandorle pelate macinate.

Come finitura, delle fettine di fico molto sottili.

Forno ventilato, 170 °C, per 40-45 minuti circa.

Una volta raffreddata, l’ho lucidata con della gelatina.

P.S. perchè piaccia me….è proprio buona!

Enjoy, e fatemi sapere!

Le mie torte più belle

Visitate http://www.martinabonin.blogspot.com, ho aperto questo nuovo blog che si chiama ” Martina Special Cakes” dedicato al Cake design.

Radicchio, dall’antipasto al dolce

Sono un pò in ritardo, lo so, ma ci tengo a mostrarvi i piatti che Loretta e Giuditta ed io abbiamo preparato qualche settimana fa, in occasione della Festa del Radicchio di Asigliano! Dalle scarpette (le foglie del cuore del radicchio farcite con maionese, prosciutto crudo e scaglie di Grana), i fagottini (qui ancora in preparazione) e il dolce, sempre al radicchio, ovviamente!

20121225_820121225_6torta1 torta2

Torte, biscotti e cupcakes personalizzati

…per compleanni, nascite, baby showers, feste a tema, Natale, ricorrenze… cupcakes al limone, vaniglia, banana, caffè, cioccolato, rhum, al te verde, arancio, frutti di bosco (in stagione)… biscotti classici, integrali, al cioccolato, senza glutine. Per qualsiasi informazione: fragoleinfiniteonline@gmail.com.

Quelle nella foto sono state realizzate per una festa di Battesimo.

Schiacciata all’uva

Rustica e squisita. Pasta lievitata (tipo quella del pane) con tanta uva fresca.

Dolce autunno

Pan di Spagna farcito con crema diplomatica e frutta – kiwi, banana, pera. Copertura e foglie   (fatte a mano)  in pasta di zucchero.

Piovono…zucche!

Ottobre, a casa nostra piovono zucche! Zia Agnese e zia Maria ci riforniscono settimanalmente…

una buona occasione per preparare una buona crostata con il frutto del mese.

Le tartellette sono particolarmente ben riuscite, e diventate un piccolo dono per una cara amica!

 

 

Ecco la ricetta

Crostata (o tartellette) di zucca

(per una tortiera del diametro di 20 cm, o per 30 tartellette)

Per il ripieno alla zucca

100 gr polpa di zucca cotta al forno

50 gr zucchero semolato

100 gr latte intero

1 uovo

10 gr miele di acacia

1 pizzico di cannella

1 pizzico di sale

scorza grattugiata di mezzo limone (non trattato)

Per la finitura

250 gr di pasta frolla

cioccolato fondente da copertura

 

Nel mixer frullare la zucca assieme a tutti gli altri ingredienti.  Imburrare la tortiera o le tartellette, poi foderarle con la pasta frolla stesa allo spessore di circa 4 millimetri. Bucherellare il fondo per favorire la cottura uniforme della pasta. Versare il composto frullato nella tortiera foderata e cuocere in forno a 180 °C per 45-50 minuti. Non c’è da preoccuparsi se il composto è inizialmente molto liquido: in cottura il ripieno si asciugherà e prenderà l’aspetto e la consistenza di una invitante e profumata crema da forno.

Una volta cotta, la tortina va prima fatta raffreddare, e solo poi sformata. Non si abbia fretta in questo passaggio, appena terminata la cottura la pasta frolla è ancora molto delicata, e tende quindi a rompersi e sbriciolarsi.

Sciogliere infine nel microonde o a bagnomaria del cioccolato fondente (o bianco a piacere), versarlo in una sac à poche cui va praticato un piccolo forellino e decorare la tortina a piacere.

Con questa ricetta partecipo al contest

fragoleinfinite

...storie di torte

mncooking.wordpress.com/

La vita è una gioia, gustala!

The Little Pots

Nei pentolini piccoli c'è il cibo buono.

La cucina di Mafalda

In cucina con la Riki

Esperimentidizucchero's Blog

Dolci esperimenti di zucchero e non solo...

ABILMONTAGNANA

Nella scatola dei bottoni di tutto un po'...