Peppa Pig’s world…George&Dino

Torta speciale per i 2 anni di Ines….eccola qui, fuori e dentro!IMG_20150623_145945IMG_20150621_165258

Annunci

Hi-Tech Cookies

20150521_52Il regalo più dolce per un informatico!

Frolla alla vaniglia con ghiaccia reale, sempre alla vaniglia.

20150521_21 20150521_25

Crostata Mayà – senza burro, senza lattosio, ma taaaanto buona

InstagramCapture_38200a0d-3e3d-4aeb-b570-0be475c12e55_jpg

Voglia di frolla, di crostata, ma non la solita, non troppo croccante…di quelle che ti danno soddisfazione!

Cos’ha in più questa crostata, oltre ad essere strabuona? che non ha latte e derivati, e non ha burro. Ovviamente una parte grassa è necessaria, e qui la ricetta prevede olio extravergine d’oliva, rigorosamente delicato però, altrimenti il suo sapore prevarica sugli altri.

Premessa: una frolla all’olio, per via della sua consistenza liquida NON è facile da fare. Una volta impastata fatela riposare a lungo in frigo, mi raccomando. L’ideale sarebbe farla la sera per stenderla la mattina dopo. Se la trovate difficile da stendere fate così, la stendete col mattarello mettendo la pasta tra 2 fogli di carta forno. Vedrete che così non si rompe e riuscite a stenderla abbastanza sottile.

InstagramCapture_f5b7fdef-deb3-4495-ac2f-94062a774060_jpgEd ora la ricetta! dose per 2 crostate del diametro di 20 cm

farina: 530 gr. Io l’ho ripartita così: 330 di grano 00, 100 di riso, 100 di grano tipo 1 (= integrale)

zucchero: 200 gr

aromi: scorza grattugiata di limone, vaniglia il contenuto di mezza bacca (NON vanillina se potete)

sale: 1 gr

olio EVO delicato: 230 gr (sembra tanto ma c’è anche tanta farina)

50 gr acqua

80 gr tuorli (sono circa 4 tuorli)

lievito in polvere per dolci: 1 cucchiaio (è facoltativo, ma nelle crostate lo metto perché le rende più morbide)

InstagramCapture_1242ffd3-b70f-40c6-b62d-b07e044ccc9b_jpg

Come si fa? Ecco il mio solito schema rapido.

1. farine e lievito setacciate, a fontana sul piano di lavoro. Al centro mettere lo zucchero, gli aromi, il sale.

2. frullatore ad immersione. Vanno emulsionati tuorli, l’acqua con l’olio versato a filo. In pratica va fatta una specie di maionese. Se non vi viene densa non vi preoccupate.

3. Versate l’emulsione nella fontana, prima incorporate lo zucchero, poi piano piano la farina.

Ora pellicola e via a nanna in frigo.

Una volta stesa come vi ho detto sopra e bucherellata potete farcirla come preferite. Io  l’ho fatta con la confettura di prugne. Consiglio comunque una confettura abbastanza dolce, o una crema di nocciola/gianduia, che si bilancia bene con questa frolla.

Di cottura porta circa 40 minuti nel mio forno, a 170/080°C.

Ora non vi resta che lasciar fuori dalla cucina i brutti pensieri della giornata e provare…

Enjoy, Marti

Torta cassaforte…piacerebbe anche a Paperon de Paperoni??

cassaforte1Grande fatica, grande soddisfazione fare questa torta che un bellissimo gruppo di colleghi hanno pensato di regale a Maurizio per il suo pensionamento.

dall'altoTanti, tantissimi strati di torta al cioccolato farciti con crema mascarpone…e voilà!

Anche il “pavimento” è in pasta di zucchero…come sempre, tutto fatto a mano.

torta

tastierino

base

Frolla, cioccolato, pistacchio – Una grande famiglia

20150503_314Ha ingredienti, consistenze e caratteri diversi questa tortina, che però di vogliono bene e all’assaggio…sono perfettamente in armonia. Come ogni piccola, grande famiglia, non trovate?

Come vedete ci sono 3 preparazioni: pasta frolla, biscuit al cioccolato e pistacchi, bavarese al pistacchio.

20150503_313

Ecco la ricetta, con queste dosi vengono 2 crostate

Pasta frolla:

150 gr di zucchero

150 gr burro morbido

300 gr farina

30 gr uova (= 1 scarsino)

vaniglia e scorza grattuggiata di limone

Questa frolla, una volta fatta riposare in frigo o freezer, va stesa a circa 5 mm e cotta nella tortiera per 20 minuti a 160 °C. Qui ci andrà versato il biscuit, ottenuto sbattendo assieme:

Biscuit:

3 uova

150 gr zucchero

54 gr farina 00

60 gr burro pomata mescolato a  60 gr cioccolato fondente fuso

50 gr farina o granella di pistacchi

Ora la tortiera con i primi 2 strati deve tornare in forno per continuare la cottura, altri 30 minuti sempre a 160°C.

Nel frattempo preparo la

Baverese al pistacchio:

250 gr latte scaldato con 20 gr di pasta di pistacchio, che verso  sopra  a

50 gr zucchero e

80 gr di tuorli, sbattuti assieme allo zucchero con la frusta.

Rimetto tutto sul fuoco e porto a 85°C. Poi aggiungo 8 gr di colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda e ben strizzata, mescolo bene e lascio raffreddare.  A crema raffreddata aggiungo

200 gr panna semimontata.

Verso il composto in 2 anelli rivestisti di pellicola e metto in freezer per 2/3 ore.

Alla fine quindi appoggio lo strato di baverese ancora congelato sulla torta raffreddata, e decoro con gelatina e granella di pistacchi. Per mangiarla deve ritornare a circa 3 gradi, in modo che la bavarese sia morbida e leghi bene con gli altri 2 composti.

Provate e fatemi sapere …e soprattutto…Enjoy!

Marti

Carrot cookies…e una scoperta

carrot cookiesIniziamo dalla scoperta. Un blog bellissimo che vi invito a visitare, in spagnolo ed inglese (per fortuna!) La Receta de la Felicidad  www.larecetadelafelicidad.com Mi ha subito colpito per le foto delle ricette, semplici e bellissime. E poi mi sono imbattuta in questa ricetta di biscotti alle carote, che mi sono decisa – dopo qualche dubbio, per via delle carote, ingrediente alquanto insidioso! – a provare.

carrot cookies 1

La ricetta è ben calibrata, il sapore del frollino si abbina perfettamente con la farcitura, che è una cremina golosa fatta con zucchero a velo, formaggio fresco e burro.

Come dice Sandra, con questi cookies ( che io chiamerei quasi Whoopies) anche i bambini mangeranno le carote senza capricci! Molto bene!

carrot cookies 2

Pasqua con i Minions

Pasqua con i Minions…sempre se riuscite a prenderli! A Pasqua come i coniglietti si nascondono in giardino…e non è facile trovarli, ve l’assicuro.

minion giardino

A me sono spariti mentre stavo ancora finendo di far loro le braccine…ma poi ce l’ho fatta ed ecco il risultato. Sono uova di cioccolato al latte, che ho decorato a mano, con la pasta di zucchero.minions1minion3Spero vi piacciano! Ed ora – sempre se  gli va – possono tornare in giardino!

 

fragoleinfinite

...storie di torte

mncooking.wordpress.com/

La vita è una gioia, gustala!

The Little Pots

Nei pentolini piccoli c'è il cibo buono.

La cucina di Mafalda

In cucina con la Riki

Esperimentidizucchero's Blog

Dolci esperimenti di zucchero e non solo...

ABILMONTAGNANA

Nella scatola dei bottoni di tutto un po'...